venerdì 28 febbraio 2014

+9 *** L'ISOLA E LE ROSE *** WALTER VELTRONI (o della fine del nono libro nel 2014)

eccomi qui con il consueto aggiornamento narrativo.

pochi minuti fa ho finito L'isola e le rose di Walter Veltroni.
una storia vera, una storia italiana degli anni '60, una storia d'amore e di passioni giovanili, di sogni.

"Pensatevi nel tempo, non nell'istante. 
Abbiate l'ambizione di fare qualcosa di grande e dunque immaginatelo, sognatelo.
Non sono i sogni non realizzati ma quelli non fatti a rendere futile e stupida una esistenza".
(cit. p. 312).

mi sembra non ci sia molto altro da dire...

adesso è arrivato tra le mie mani Miral, di Rula Jebreal, anche questo della libreria viaggiante delle zie.

me lo porterò in montagna ed è facile che me lo berrò tutto in questi giorni di Alpi italo-francesi...

Love,
MC

mercoledì 26 febbraio 2014

MI RIFIUTO DI STARE MALE!

sono tre giorni che combatto con il raffreddore.
da sabato faccio aerosol, iniziato prima per il mal di gola e poi continuato perché, finito questo, mi è venuto fuori un maledetto (e pesantissimo) raffreddore, al quale non intendo soccombere 1) per spirito battagliero (ma che mi sta mettendo parecchio alla prova)  e 2) perché non ho intenzione di restare a bordo pista la prossima settimana, quando finalmente saremo sulle Alpi per sciare come Dio comanda.

come diceva Emily ne Il diavolo veste Prada, dilaniata anche lei dal raffreddore, il giorno prima della serata di beneficenza in cui avrebbe indossato un Valentino Haute Couture?
Mi rifiuto di stare male!


ecco, mi rifiuto di stare male, anche se non indosserò un Valentino bensì un molto più comodo giacca-salopette di Salewa rosa-nero, comprato praticamente apposta per questa settimana bianca 2014...

per fortuna domani è il mio giorno libero e potrò dedicarmi al silenzio, anche se questa mattina in ufficio ho dato una bella mazzata alla mia voce.
da "messa male", come ero quando sono arrivata, ho finito alle 11.15 praticamente rauca a tratti afona.

ribadisco, mi rifiuto di stare male!

Love,
MC

venerdì 21 febbraio 2014

+8 *** PRIGIONIERA IN IRAN *** ROXANA SABERI (o della fine dell'ottavo libro nel 2014)

ieri sera ho finito Prigioniera in Iran di Roxana Saberi.
il libro di una storia vera, di Roxana, giornalista con doppio passaporto, americano e iraniano, tenuta prigioniera per cento giorni a Evin, prigione dell'Iran. 

motivo della reclusione? 
eh...

da leggere. decisamente lo consiglio. anche per scoprire come mai è stata imprigionata!

oggi prenderò in mano L'isola e le rose di Walter Veltroni, già posato qui a fianco, sul mio comodino...

Love,
MC

(poche parole, oggi, sì.
sono stanca, ancora addormentata, forse un po' disorientata dal fatto che sia già venerdì? forse...)

martedì 18 febbraio 2014

+7 *** BANCHIERI *** FEDERICO RAMPINI (o della fine del settimo libro nel 2014)

da qualche giorno ho per le mani Prigioniera in Iran, di Roxana Saberi.
non riesco a leggerlo a lungo come vorrei, ma per ora posso dire di essere anche io prigioniera delle sue pagine.
sono arrivata a Roxana perché ho finito il settimo libro dell'anno.

Banchieri, scritto dal giornalista Federico Rampini, lo definirei un libro che va letto.

perché parla dell'ultimissimo ieri, di oggi, ma anche di domani;

perché è scritto da un giornalista di economia, ma non da un tecnico della materia, che immagina di parlare a tutti noi e nello specifico A un'italiana di trent'anni, una sera al teatro Argentina, come recita la dedica;

perché certe cose vanno lette e sono da sapere, meglio ancora quando sono scritte in lingua comprensibile, apposta per noi ignoranti in materia di spread ed economia.

bravo Federico, mi sei piaciuto. come sempre mi piaci quando ci parli dall'angolo del mondo in cui sei in quel momento.

"...rendere facili e suggestivi concetti base dell'economia. Come, per esempio, cos'è davvero la moneta, a cosa deve servire una banca. Domande alle quali Bernanke e Mario Draghi non hanno dato una risposta definitiva". (cit. Banchieri, pag. 166)

Love,
MC

PS: finalmente il pc è tornato all'ovile, un po' ripulito e con nuovi consigli di utilizzo, al fine di allungarne la vita finché morte non ci separi.

lunedì 10 febbraio 2014

Siamo a piedi

Qualche giorno fa il pc ha deciso di andare in ferie anticipate, senza che ci avesse fatto pervenire alcuna domanda preventiva. Da un giorno all'altro si è rifiutato di accendersi, cosi ora è in clinica e tutta la tecnologia di casa è tra le mie mani in questo momento.

A detta del nostro amico medico, è un po' vecchietto,  essendo arrivato da noi nel 2007, con la lista di nozze...io so solo che benedico il giorno in cui comprammo la memoria esterna: non è quasi sicuramente un problema di hardware, bensì di scheda video, ma sono lo stesso più tranquilla pensando che le 15.000 e passa foto digitali di una decina d'anni a questa parte, sono comunque al sicuro!

Love,
MC

martedì 4 febbraio 2014

SETTIMANA BIANCA LAST MINUTE?

ieri pomeriggio con il maritopreferito ci siamo messi a pensare cosa fare di un fine settimana lungo di cui dispongo a metà di questo mese.
andiamo a sciare sì, no, dove, con chi e per quanto...

alla fine ci siamo ritrovati a chiamare la Base Logistica dell'Esercito a Bardonecchia, a constatare che il posto c'è ma prenotate con rapidità, che di neve gliene avanza, che i 100 chilometri di piste di Bardonecchia sarebbero una novità anche per la nordica della famiglia che sono io, non avendoci ancora mai sciato, che si potrebbe effettivamente fare questa settimana bianca last minute...

così è da ieri sera che mi frulla in testa l'idea non troppo lontana di mettermi sugli sci e rimanerci, di rinascere, lontana dal casino della città, dagli orari, dai clienti, dal lavoro.

ecco, l'unica cosa che ancora non sappiamo è se ci verranno accordate le rispettive ferie/licenza, senza le quali andiamo da poche parti.
ma chi lo sa, chiedere è lecito e rispondere è educazione.
certo se le risposte fossero positive, si tratterebbe di avere davanti due datori di lavoro gentilissimi, davvero!

l'ultima sciata decente è avvenuta l'anno scorso, per un giorno a Ovindoli, ma sono due anni che non si sta oltre i 1000 metri per una settimana, a godersi la vita e a farsi venir male agli stinchi per gli scarponi che battono sull'osso!
ah, come spero di riempirmi di lividi!

Love,
MC

domenica 2 febbraio 2014

+6 *** PETROPOLIS *** ANYA ULINICH (o della fine del sesto libro nel 2014)

e siamo alla mezza dozzina.
non di uova ma di libri.

anche Petropolis fa parte della libreria genovese. la storia di una ragazza legata a Siberia e USA, che corre verso la libertà alla ricerca di se stessa e del padre.
non so se perché l'ho letto in un momento di stanchezza mentale, o probabilmente non l'ho capito io, ma di quelli letti fino ad ora, è quello che mi è piaciuto di meno.

non mi ha preso molto; l'ho letto ma senza trasporto, senza immersione totale nelle pagine e tra le parole, tale da costringermi a riemergere dalla lettura per non passarci le notti, rubando ore al sonno.

magari lo rileggerò tra qualche anno, in futuro, e mi sembrerà diverso. lo capirò e mi appassionerà.

adesso sul mio comodino è arrivato Banchieri di Federico Rampini, uno dei miei regali di Natale al maritopreferito.
vedremo, l'ho iniziato ieri sera, ma già il fatto che punti il dito contro i banchieri americani (e non solo) e la Merkel e la sua arroganza, mi piace parecchio.
e poi si legge facilmente, non è tecnico ed è quindi comprensibile anche a chi, come me, di economia non ci capisce un beneamato.

(nel frattempo su Roma continua a piovere, come se non avesse ancora piovuto.)

Love,
MC 

NEI SOGNI

ci sono canzoni che entrano sotto pelle al primo ascolto, tipo  In Dreams di Roy Orbison ci siamo presentate qualche giorno fa trami...